Riso Ermes con agnello e menta

12 Ott Riso Ermes con agnello e menta

La nuova ricetta da Risotti d’Autore di Stefano Paganini: un piatto unico in cui si incontrano sapori che spaziano dal Piemonte all’Inghilterra alle suggestioni d’Oriente

InformazioniSchermata 2015-10-12 a 17.03.59

difficoltà: medio-alta
preparazione: 60 minuti

IngredientiSchermata 2015-10-12 a 17.03.59

300 grammi di Buon Riso Ermes
2 litri di brodo vegetale
1 coscia o spalla di agnello
cipolle
carote
sedano
aceto di vino bianco
60 grammi di miele d’acacia o castagno
alcune foglie di menta fresca
olio extravergine
sale
pepe nero

PreparazioneSchermata 2015-10-12 a 17.03.59

Disossiamo l’agnello e cuociamolo per 40 minuti con olio e sale come per un arrosto tradizionale.
A fine cottura, lasciamo raffreddare l’agnello e tagliamolo a listerelle o quadratini. Facciamo rosolare in una padella un trito di aglio e cipolla, aggiungiamo la carne e il miele.
Uniamo il fondo di cottura dell’arrosto, un po’ di brodo, un bicchiere di aceto e le foglie di menta, lasciamo cuocere fino a glassare il tutto.
Mettiamo il riso in una pentola con acqua fredda e facciamolo cuocere con coperchio per 35 minuti.
Si può servire all’italiana, ossia unendo riso e carne in un unico piatto, ma consiglio di usare due diverse scodelline: una per l’agnello e una per il riso.
Guarnire il tutto con alcune foglie di menta.

Perché mi piace

Una ricetta in stile orientale, con sapori apprezzati nell’Inghilterra coloniale dell’Ottocento, con una personalità e una presentazione decisamente contemporanea.