Il risotto alle fragole, reinventato da Luca Andrè

copertina

02 Mag Il risotto alle fragole, reinventato da Luca Andrè

Una ricetta che fa molto anni ’80, un po’ come le penne alla vodka e i film sugli Yuppies.

Però tutto si può reinterpretare.
E se il risotto alle fragole viene reinterpretato da Luca Andrè, chef di Soul Kitchen, allora vale la pena provare a rifarlo.
Vediamo la ricetta.

Per 4 persone:

– 300 g di riso Carnaroli
– 200 g di fragole
– 50 g di fiori di sambuco

Per il burro alle mandorle:
– 200 g di mandorle pelate congelate
– 200 g di acqua fredda
-20 g di olio evo

Per il brodo:
– 1 cipolla
– 1 gambo di sedano
– sale grosso

chef

Procedimento

Inizia preparando il burro alle mandorle. Frulla le mandorle in un robot da cucina con impulsi brevi, di qualche secondo, per evitare che si scaldino eccessivamente. Aggiungi piano piano l’acqua, l’olio e continua a frullare fino a ottenere una crema omogenea e priva di grumi. Fai riposare in frigorifero per un paio d’ore. Prepara il brodo portando a ebollizione una pentola di acqua con dentro la cipolla, il sedano e il sale grosso. Fai sobbollire per circa un’ora e filtra con un colino a trama sottile. In una casseruola tosta il riso con un filo d’olio evo e bagnalo con del brodo caldo, aggiungi le fragole e cuoci per 21-22 minuti circa a fuoco medio, bagnando e mescolando il riso di tanto in tanto. A cottura ultimata unisci i fiori di sambuco e lascia riposare un minuto, poi procedi con la mantecatura aggiungendo il burro alle mandorle, un filo d’olio evo e sale in base al tuo gusto personale.

Ringraziamo la Scuola di Cucina il Melograno che nelle sue lezioni utilizza il nostro Carnaroli per la realizzazione di questa ricetta.